Ricorso inammissibile per difetto di valida procura

aprile 12th, 2021|Chiara Nuzzo, Diritto civile|

La Cassazione civile sez. I, 18/02/2020, ud. 17/01/2020, dep. 18/02/2020, n.4069 si è espressa a riguardo stabilendo che “un ricorso per Cassazione può essere dichiarato inammissibile nelle ipotesi in cui la procura speciale è conferita su foglio separato rispetto al ricorso, quando manca dei riferimenti al ricorso introduttivo alla sentenza impugnata o al giudizio di

L’autocertificazione compilata con motivi infondati non è mai un reato

marzo 31st, 2021|chiara verdone, Diritto civile|

Con sentenza n. 54 del 2021, la Sezione GIP-GUP del Tribunale di Reggio Emilia ha stabilito che la compilazione di una falsa autocertificazione non ha rilevanza penale. In questo caso il GIP ha quindi pronunciato sentenza di proscioglimento per insussistenza del reato di cui all’art. 483 c.p., commesso da una coppia che aveva sostanzialmente compilato

Legge Pinto: il diritto al risarcimento per irragionevole durata del processo

febbraio 22nd, 2021|Diritto civile, mauro giallombardo|

Con la legge n. 89/2001 rubricata “Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell'articolo 375 del codice di procedura civile”, c.d. Legge Pinto, il legislatore ha dotato l’ordinamento di un procedimento attraverso il quale richiedere il risarcimento dei danni causati da una durata irragionevole del processo. L’intervento

IL DIFETTO DI LEGITTIMAZIONE DEL CURATORE DEL FALLIMENTO

febbraio 12th, 2021|Articoli, Diritto civile, Focus, giuseppe edoardo tarabuso|

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 29313 del 22/12/2020, in tema di difesa tecnica del fallimento ha ribadito il principio secondo cui il curatore della procedura non può assumere il ruolo di difensore del fallimento tanto nelle liti attive che in quelle passive. Nel caso di specie, era stata emessa sentenza di fallimento nei

LA NATURA DELLA CARTELLA DI PAGAMENTO

gennaio 15th, 2021|Articoli, Diritto civile, Focus, giuseppe edoardo tarabuso|

La commissione tributaria della Campania, con sentenza n. 3105/13/2018, aveva rigettato il ricorso proposto dall’ufficio dell’Agenzia delle Entrate contro la sentenza di primo grado che aveva annullato la cartella emessa nei confronti della società di una società ammessa alla procedura del concordato preventivo. L’opinione della CTR, infatti, riconduceva l’emissione e la notifica della cartella di

PIGNORAMENTO PRESSO TERZI E FALLIMENTO DEL DEBITORE DOPO L’ORDINANZA DI ASSEGNAZIONE

gennaio 11th, 2021|Articoli, Diritto civile, ylenia izzo|

Con la Sentenza n.10820/2020 la Corte di Cassazione si è pronunciata in tema di effetti della dichiarazione di fallimento del debitore esecutato, in seguito all’emissione di un’ordinanza di assegnazione del credito pignorato ex art. 553 c.p.c. La pronuncia in analisi ha avuto origine da un pignoramento presso terzi nel quale la parte creditrice pignorava i