Prescrizione cartella esattoriale: la Cassazione fa chiarezza su quale sia il giudice competente

dicembre 19th, 2022|Alberto Grassi, Diritto Tributario|

Con la recente ordinanza n. 30666/2022, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione sono intervenute  per fare chiarezza sul corretto riparto di giurisdizione fra il Giudice ordinario e il Giudice tributario  laddove sia impugnata una cartella esattoriale per farne valere l’avvenuta prescrizione a seguito di  nullità, inesistenza ovvero difetto assoluto di notifica della medesima.  L’ordinanza

L’amministratore di diritto, anche se prestanome, risponde del reato

novembre 28th, 2022|Articoli, Diritto Tributario, giuseppe edoardo tarabuso|

Con la sentenza n.15218 del 20.04.2022 la Corte di Cassazione ha fornito una risposta più chiara a quelle che erano le perplessità createsi in ambito di responsabilità tributarie dei cosiddetti prestanome, affermando che questi ultimi, di diritto, rispondono del reato. Nel caso concreto, la sentenza di primo grado con cui il contribuente è stato condannato

Studio Scicchitano e Agenzia Entrate: se contribuente ha ragione non serve la Cassazione

novembre 24th, 2022|Diritto Tributario|

IL GIUDICATO ESTERNO SOPRAVVENUTO NEL RICORSO TRIBUTARIO Nonostante le due sentenze emesse dal GIP presso il Tribunale di Reggio Emilia, con le quali si disponeva non doversi procedere “perché il fatto non sussiste” nei confronti della Società e del suo  l.r.p.t. per i reati di stampa clandestina (art. 16, L. n. 47/1948) e di divulgazione

Focus sui dividendi esteri: la Cassazione riconosce il credito d’imposta

novembre 16th, 2022|Diritto Tributario, Olga Cosentino|

Con la sentenza n° 25698 depositata il 1° settembre 2022 la Corte di Cassazione è intervenuta in tema di dividendi esteri, ammettendo la possibilità per le persone fiscalmente residenti in Italia, ma che percepiscono dividendi da società residenti in altri Stati, di beneficiare del credito per le imposte pagate all’estero. Per beneficiare del credito d’imposta

Agenzia delle Entrate iscrive su bene del contribuente ipoteca illegittima: che accade?

novembre 10th, 2022|Diritto Tributario, Maria Raffaella Talotta|

Il caso esaminato dalla Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 3034/2019 riguarda l’ipotesi in cui l’Agenzia delle Entrate ha iscritto ipoteca sull’immobile del contribuente senza prima avere provveduto a notificare al predetto la comunicazione di cui all’articolo 77 comma 2 bis D.L. 70/2011. Ed infatti, nel quadro delineato, il D.P.R. n. 602 del

La Cassazione si pronuncia in tema di operazioni fiscali inesistenti e onere della prova

novembre 8th, 2022|Alberto Grassi, Diritto Tributario|

Con ordinanza n. 23647/2022, la Corte di Cassazione è nuovamente intervenuta in tema di allocazione dell’onere della prova in tema di operazioni fiscali (soggettivamente e/o oggettivamente) inesistenti. I giudici di legittimità, infatti, hanno statuito che – fermo restando l’onere in capo all’ente accertatore di fornire prova, anche indiziaria, dell’effettiva verificazione di operazioni soggettivamente e/o oggettivamente